Parco_Orobie

Il fascino delle Orobie valtellinesi in un libro

Realizzato dal fotografo Elio Della Ferrera, mostra i paesaggi e gli animali delle Alpi.

Un libro che mostra le bellezze delle Alpi. Nello specifico le montagne, la flora e la fauna delle Orobie Valtellinesi. Paesaggi, panorami, sfondi e animali catturati – ma solo su pellicola e in digitale – dal fotografo Elio Della Ferrera. Dal lago delle Zocche, con il monte Disgrazia sullo sfondo, colorato dai rododendri in fiore, scelto per la copertina, alla cascata della Val Caronella, dalla Valle del Bitto di Albaredo al Pizzo degli Uomini per documentare ognuna delle 14 valli del Parco nel susseguirsi delle stagioni, fra pettirossi, ermellini e arvicole fino al gallo cedrone, l’animale simbolo del territorio. Il libro, intitolato proprio “Parco delle Orobie Valtellinesi”, è stato pubblicato pochi giorni fa dal Parco stesso, con l’obiettivo di divulgarlo nelle biblioteche e librerie della provincia di Sondrio, ma non solo. 

Il presidente del Parco: “Vogliamo far conoscere le montagne. È scritto in italiano e inglese”

Dopo aver promosso mostre fotografiche, realizzato video e un documentario, “Valtellina natura europea”, premiato nella scorsa edizione di Sondrio Festival – afferma il presidente dell’ente Doriano Codega -, abbiamo ritenuto importante realizzare quello che mancava, ovvero un volume fotografico di qualità, uno strumento utile alla divulgazione del Parco, in ambito locale, nel resto d’Italia e all’estero, con testi in italiano e in inglese. Verrà donato ai Comuni, alle Comunità Montane e alle biblioteche della provincia, ma anche agli enti gestori di parchi e agli organismi che promuovono le aree protette. A breve sarà in vendita nelle librerie e online. 

È un volume fotografico e dunque sono le immagini a parlare e a descrivere la ricchezza del paesaggio orobicoaggiunge il direttore del Parco Claudio La Ragione, ma ci sono anche dei contenuti dedicati ad aspetti specifici come quelli faunistico, floristico e geomorfologico nella parte introduttiva che forniscono ulteriori elementi alla conoscenza delle Orobie Valtellinesi

Della Ferrera, fotografo freelance che si occupa di temi naturalistici e paesaggistici, autore di numerose pubblicazioni e vincitore di importanti premi in Italia e all’estero, ha raccontato dell’impegno che ha richiesto la realizzazione del volume, iniziata l’estate scorsa. La quasi totalità delle fotografie è recente, ma alcune immagini sono state scattate in anni passati: ritrarre gli animali richiede settimane di preparazione e ore di appostamento.  

Un lavoro durato anni passati in montagna

Frequentando le Orobie come fotografo da oltre trent’anni, confrontando le immagini di ieri e di oggi, Della Ferrera ha notato gli effetti del cambiamento climatico e il progressivo abbandono di antichi nuclei rurali: nel volume gli uomini non si vedono, se non in rare fotografie, ma la loro presenza sul territorio si percepisce. 

L’ambiente delle Orobie è unico spiega il fotografoperché è isolato dalle catene montuose circostanti: una dorsale di circa 60 chilometri divisa in 14 valli, tutte rappresentate nel volume. Abbiamo cercato di equilibrare le località e i temi principali dalle Orobie occidentali, dalla Val Lesina alla Val del Livrio, alle Orobie orientali, dalla Val Venina alla Val Belviso: è un volume principalmente paesaggistico ma con richiami all’ambiente e agli animali. Un libro soprattutto da guardare, per perdersi nella bellezza delle Orobie valtellinesi, ma anche da leggere per approfondire gli aspetti che caratterizzano questo lembo di territorio alpino.

OROBIE Lago nero di Torena
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
3 Commenti
Il più vecchio
Il più recente Il più votato
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
I giochi invernali asiatici saranno in Arabia - Mountain Genius
19 giorni fa

[…] […]

Monviso, Valle Po: una scuola 50 anni dopo - Mountain Genius
19 giorni fa

[…] […]

L'alpinista Marco Anghileri: ricordarlo in un libro - Mountain Genius
19 giorni fa

[…] 16 Gennaio 2023 0 […]