Ambiente-e-Montagna-Orso-a-Roccaraso

L’orso marsicano Carrito torna a divertirsi in città

Juan Carrito, l’orso marsicano del Parco della Majella fa ancora parlare di sé. Carrito è tornato nella piana di Roccaraso e l’incontro che ha avuto con alcuni cani pastore ha fatto il giro dei social in poco tempo. Le sue avventure tra Roccaraso e il Parco nazionale di Abruzzo Lazio e Molise sono attese ormai come se fosse una star, ma questa volta PNALM lancia una riflessione importante.

Juan Carrito e le sue avventure

La storia di Juan Carrito, un orso marsicano di due anni, è molto particolare e avventurosa. A fine marzo era stato trasportato dalla zona del Parco Nazionale Abbruzzo Lazio Molise verso il parco della Majella in una zona molto impervia nella terra di lupi e orsi. Questo per impedirne le incursioni nei paesi limitrofi, più precisamente il suo paese preferito è Roccaraso dove evidentemente ha lasciato le radici, il cuore o forse solo tanta riconoscenza per gli spuntini che è riuscito a rubare. Il tentativo di spostarlo dalla zona abitata è durato neanche una ventina di giorni dovuto all’enorme confidenza che l’orso ha instaurato con gli abitanti, e i banchetti offerti dai nostri cassonetti della spazzatura.

L'orso, il centro abitato e il contatto con l'uomo 

Questa confidenza particolare che già nell’aprile scorso aveva portato JC a tornare a Roccaraso, suscitando particolare interesse e curiosità per tutti quelli che seguivano le sue avventure, ora sta diventando pericolosa. 

Nuovamente negli scorsi giorni i gestori del parco si sono trovati a doverlo trasportare lontano dal centro abitato che in questi giorni si sta riempendo di turisti considerando la località ambita durante il periodo invernale. L’intervento ha l’obiettivo di tentare di favorire il cambiamento di comportamento dell’orso, cercare di portarlo lontano e indurlo al letargo cercando di non doverlo mettere in cattività. Ormai JC è molto abituato al contatto umano e a contesti molto antropizzati e sta quindi modificando il suo modo di vivere selvatico con notevoli conseguenze sull’alimentazione e sul comportamento che potrebbe mettere in atto verso l’uomo di cui è sempre meno spaventato e distaccato.

Video e foto hanno impazzato sui social e con questa occasione il parco ha voluto aprire a una riflessione collettiva sulla percezione che abbiamo di questi eventi e del nostro rapporto con animali come l’orso marsicano.

Il rapporto tra uomo e orso può esistere: cosa dice PNALM

JC è comunque un orso, seppur molto confidente è comunque un animale con cui non è sempre facile interagire nel modo corretto, evitando tragiche conseguenze. Il Parco sottolinea che un comportamento umano non corretto ci allontana dal vivere in modo consapevole con l’orso e con la vita selvatica. 

I comportamenti scorretti che spesso pensiamo utili mettono a repentaglio la vita dell’animale e spesso poi ci distaccano dal vivere in armonia con la natura. Vivere vicino a terre che sono l’habitat di questi animali implica un grado di consapevolezza delle nostre azioni e di un agire che sia orientato alla loro conservazione, equilibrio e salvaguardia.

Adottare delle regole comuni ci permette di evitare l’incontro con l’orso e che questo finisca nei centri abitati mettendo a repentaglio vite umane e la vita del povero animale malcapitato.  È una nostra responsabilità capire come agire per garantire il futuro di questa specie e non usarli solo per fare pubblicità. Per questo è bene sempre ricordarsi alcune regole semplici di comportamento: non seguirlo se dovesse apparire, fare un passo indietro se ci accorgiamo di averlo molto vicino e rallentare con le nostre macchine quando ci troviamo in boschi, parchi e vie immerse nella natura perché lì c’è sempre vita e l’auto è una delle cause principali di morte di tantissimi animali selvatici tra cui l’orso.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
4 Commenti
Il più vecchio
Il più recente Il più votato
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Montagna: la Giornata Internazionale a Edolo - Mountain Genius
1 mese fa

[…] 23 Dicembre 2022 0 […]

Investire nelle montagne: stanziati 140 miliardi - Mountain Genius
29 giorni fa

[…] 23 Dicembre 2022 2 […]

Montagna: la Giornata Internazionale a Edolo - Mountain Genius
28 giorni fa

[…] 23 Dicembre 2022 3 […]

Addio all'orso marsicano Juan Carrito - Mountain Genius
10 giorni fa

[…] 23 Dicembre 2022 3 […]