Artic Ice, La startup che estrae ghiaccio antico e lo porta nei cocktail di Dubai. Cool o disastro ambientale?

Arctic Ice: Il Ghiaccio Antico della Groenlandia Arriva a Dubai per Rivoluzionare i Cocktail di Lusso! Un Affare di 100mila Anni, Puro e Senza Inquinanti, ma a Qual costo per l’Ambiente?

Arctic Ice, una start-up con sede a Nuuk, Groenlandia, ha iniziato a spedire ghiaccio antico, puro e privo di inquinanti, estratto dai ghiacciai della Groenlandia, ai bar di lusso di Dubai. Questo ghiaccio, vecchio di circa 100mila anni, si distingue per la sua purezza e per il fatto che si scioglie più lentamente rispetto al ghiaccio normale, non avendo ossigeno al suo interno.

Ricerca di nuovi mercati

Obiettivo dell’azienda: offrire un’esperienza unica nei cocktail di alta gamma e trovare nuove fonti di reddito per la Groenlandia, che dipende economicamente in larga misura dalla Danimarca e le cui uniche attività di rilievo sono pesca e turismo. Tuttavia, l’attività ha suscitato critiche e preoccupazioni legate all’impatto ambientale di estrazione e trasporto di ghiaccio su lunghe distanze, oltre che per l’utilizzo di risorse naturali di enorme importanza per la loro antichità e storia per un uso così effimero come il consumo nei cocktail.

Un Paese fortemente colpito dalla crisi climatica

D’altro canto, la Groenlandia sta affrontando una rapida fusione dei suoi ghiacciai a causa del riscaldamento globale: in media, si sono fuse 43 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, negli ultimi 40 anni. Questo fenomeno contribuisce all’innalzamento del livello del mare e alla perdita di habitat naturali della grande isola glaciale. Eppure, l’uso pezzi di ghiacciai per raffreddare bevande e cocktail è una pratica diffusa in Groenlandia e la pratica di spostare ghiaccio e neve da un luogo all’altro per la conservazione e il raffreddamento risale a tempi antichi, con esempi storici che includono i persiani, i romani e i cinesi.

Dalla Groenlandia a Dubai

Arctic Ice utilizza un metodo unico per raccogliere il ghiaccio, selezionando blocchi che non sono entrati in contatto con il fondo o la parte superiore del ghiacciaio, il che li rende più puri ma più difficili da individuare in acqua. Questi blocchi vengono poi trasportati a Nuuk, caricati su container frigoriferi e spediti a Dubai attraverso la Danimarca. La start-up ha recentemente inviato il suo primo carico di 20 tonnellate a Dubai e, nonostante le polemiche, ha promesso di investire per ridurre le emissioni di CO2 e rendere l’attività più ecocompatibile.

ULTIME NOTIZIE

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

CORRELATI

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti